tema grafico: Classic / SuperBlack / DeepPurple / sito per dispositivi mobili
Afficher en français Switch to english Sehen Sie sich in deutscher Sprache ver el sitio en español

Condividi questo contenuto: Condividi questa ricerca su: Messenger  Condividi questo contenuto: Facebook   Condividi questo contenuto: Twitter   Condividi questo contenuto: Viadeo   Condividi questo contenuto: Linkedin   Bookmark this on Delicious
 
importati documento sul sito 2007-08-24 e modificato per l'ultima volta 2010-09-04
parole chiave : VOLANTINO VARI
Uno dei tanti volantini Claustrophile lungo da leggere.

Mi sento sola. Seduto sul bordo di una pozzanghera, in attesa che notte dopo notte è venuto da un'immagine, anche furtiva, che scalderà il mio cuore congelato. La noia è mortale, ma sono forse più di me stesso.
Io non controllo i miei movimenti. Mi sembra condannato a rimanere immobile nei pressi della pozza. Posso sedermi lì, di andare a letto nella parte superiore in ogni senso, di scivolare sotto la superficie. Ma non posso andare via. Parecchie settimane sono passati già, forse più. Ho perso la cognizione del tempo. Ho anche perso di vista e l'olfatto.

Tutto cominciò una sera di luglio, proprio qui. Ho girato a nord da qui. Ho camminato nella pozzanghera e non ho capito subito quello che era di anormale si è opposto la reazione alle mie scarpe di fango. A tornare sui miei passi che ho capito, senza capire nulla al di là. L'acqua che avevo disonorato era perfettamente chiaro! Ho fatto un altro test, mescolando la superficie con la mia suole sporche. Ma l'acqua non disturba e non lavare il mio boot. Peggio ancora, penetrato il passo d'avvio, ma non aveva dato luogo. Ho iniziato a saltare con entrambi i piedi, non c'era splash. Ho pensato pazza.
Penso che quando ho scorso aveva commesso errori nel consentire la mia curiosità fino a quando quel treno stava per perdere. I accovacciò e mi infilò la mano in acqua. Potevo vedere attraverso la trasparenza, ho sentito il tocco freddo e umido. Ma l'acqua non ondeggi. Se fossi sensibilizzazione nel palmo della mia mano e mi lasciai correre, ha subito inserito la pozza è rimasto perfettamente immobile. Ho avuto paura.
Ma dopo pochi minuti sono uscito riflette un uomo che mi guardava. Avevo paura di vederlo senza averlo sentito, ma non era nulla di orrore che mi attendeva successiva. Perché quando ho girato intorno non c'era nessuno dietro di me. Questo uomo esisteva soltanto nella riflessione. E solo in questa pozzanghera. Ho visto una sola volta. Era già troppo tardi.
Ero terrorizzata. Lo sconosciuto allo specchio e parlava agitato, come se volesse dirmi qualcosa. Ma egli rimase in silenzio per le mie orecchie. Fui presa dal panico. Volevo correre ma ero così spaventato Non ho notato il cielo della cava. Io stesso sono colpito con violenza senza precedenti. Penso che la scossa è stata fatale.
Quando ho sentito il backup, mi vidi disteso con la testa in una pozza di sangue che scorre alla pozza d'acqua. Ma quando ho guardato la pozzanghera che mi è che io non riuscivo a vedere. Non avevo riflessione.
Il corpo era disteso vicino è stato finalmente identificato, ma non era la mia indossando i vestiti e il mio zaino.
Era l'uomo che ho visto nel riflesso! Partì nuovamente in carne e ossa, per me, lasciandomi sola e intrappolato nel mio destino! Non ho potuto seguire anche lui, come se la pozza d'acqua era stato magnetizzato. Dato che io sono ancora in attesa nel buio, qualcuno si rende conto che la pozza è ancora ...

Forse tu quanto mi aspettassi. Tu che hai preso questo pamphlet, un po 'meglio esplora la superficie dell'acqua ...
 
 
Lascia un commento
(pseudo facoltativo)

 
TUTTI I DIRITTI RISERVATI - © 2001-2021 urban-exploration dot com © 1995-2021 roudoudou dot com